Carletto: il dolce di Napoli dedicato ad Ancelotti

Non solo la solita statua di benvenuto dalla città per i grandi del calcio con l’immancabile dedica degli artigiani e dei mastri presepiali di San Gregorio Armeno, ad opera di Marco Ferrigno, con la statuetta dedicata proprio a Carlo Ancelotti, da qualche mese nuovo c.t. del Napoli Calcio. Ad augurare tutto il bene per la squadra, per la società, per il mister Carletto questa volta ci ha pensato anche una pasticceria di Casoria, nella provincia partenopea, proprio con il dolce dal nome “Carletto”.

Carletto, il dolce napoletano

Un po’ per addolcire i delusi dall’addio di Maurizio Sarri, ormai divenuta una vera e propria icona del popolo napoletano nel calcio e fuori dal campo, e anche per augurare una stagione fatta di poche amarezze, i giovani imprenditori del Modì di Casoria hanno ideato “Carletto”: una monoporzione con la base di pan di spagna leggero, riempito con crema di latte con la possibilità di variegare il tutto con la nutella, crema di limone, caramello, pistacchio e fondente. Una leccornia che entra di diritto tra i vari babà, le pastiere e le sfogliatelle di Scaturchio e il famosissimo fiocco di neve di Poppella. I must dei dolci tipici della cultura e della tradizione napoletana.

Già due riconoscimenti per Ancelotti

Seppur fuori dal campo nella città capoluogo campano sono già arrivati per Carlo Ancelotti i primi due riconoscimenti. Il calore e l’accoglienza del popolo partenopeo proprio grazie al maestro Marco Ferrigno e a Modì hanno già abbracciato filosofia e persona di un uomo che nei prossimi anni traghetterà Hamsik, Insigne e compagni in quelle che sperano posizioni alte nelle varie competizione, disponibili a www.lsbetbonus.com/multipla-lsbet.html,  che il Napoli affronterà. E bene, speriamo per la città di Napoli e per i tantissimi tifosi degli azzurri i riconoscimenti per l’allenatore non si limitino solo a questi e che inizino ad arrivare le vittorie anche sul campo. I modi di festeggiare “a tavola” a Napoli sono tantissimi e non si aspetta che l’occasione per addentare golosamente tutte le prelibatezze del posto. Intanto, per ingannare l’attesa, concedersi un “Carletto” sarebbe decisamente un’ottima idea.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*