Cucine da sogno: quali materiali scegliere?

Ogni donna vuole una bella cucina

La cucina è uno dei locali più importanti della casa, e anche sicuramente il più vissuto, ogni donna desidera una cucina bella e funzionale ma è necessario capire quali sono le proprie esigenze e quali sono i materiali che più offrono prestazioni eccellenti;  ad esempio quale piano di lavoro scegliere, quali materiali per le rifiniture, per gli infissi, per i pavimenti, e soprattutto quali caratteristiche devono avere.

Il piano di lavoro

Quando si acquista una cucina una delle prime cose che devono essere osservate è il materiale utilizzato per realizzare il piano di lavoro; perchè il piano di lavoro è il componente più importante di tutta la cucina, è costantemente a contatto con il cibo,  deve essere spazioso e funzionale,  ma allo stesso tempo idoneo alla lavorazione degli alimenti,  sul piano di lavoro si appoggiano anche tutti gli utensili che si usano per cucinare, per mescolare i cibi, quindi il piano di lavoro deve essere: igienico, resistente, impermeabile, ignifugo, e esteticamente anche in linea con lo stile della cucina.

Materiali,  caratteristiche tecniche ed estetiche

in merito a questo discorso, quando si decide di acquistare un’intera cucina nuova è sempre preferibile rivolgersi a un negozio specializzato, per poter avere più ragguagli sui materiali e sulle caratteristiche tecniche ed estetiche di quello che stiamo per acquistare; l’offerta sul mercato delle cucine complete ovvero componibili è molto vasta, ed è molto più difficile oggi scegliere proprio  perché i modelli in commercio sono veramente tanti, è da sottolineare che non tutte le aziende però forniscono dettagli approfonditi sui vantaggi e gli svantaggi dei materiali utilizzati, ad esempio la parte che riguarda il lavello.

Il lavello

Questo è un componente molto particolare che deve essere ben costruito è ben attrezzato con protezioni contro le infiltrazioni dell’acqua.  Queste protezioni devono essere anche costituite da materiali resistente all’umidità; oggi generalmente tutte le cucine sono dotate dei piani a tutto spessore che sono costituiti da pannelli di 10 mm fusi  in materiale pieno,  che vengono montati su trafile strutturali realizzate di metallo,  generalmente sempre alluminio o acciaio;   questo tipo di pannello è molto forte, resiste a innumerevoli sforzi meccanici, quindi all’appoggio di pesi ed elettrodomestici, e adatto agli incassi.

Il PVC

I materiali preferenziali utilizzati per cucine di buona qualità sono l’acciaio, la pietra naturale, il laminato, il cemento, il quarzo, e anche il PVC, che è un materiale nuovo che si affaccia da pochi anni all’utilizzo anche per la realizzazione delle cucine. Ovviamente oltre queste necessità tecniche, almeno in minima parte bisogna guardare anche il gusto estetico, vi sono cucine che vengono realizzate con materiali misti ovvero parti in vetro, parti in alluminio, e parti in PVC che generalmente viene utilizzato anche per gli infissi  www.infissiinpvc.roma.it     e le finestre.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*