Depurare il fegato? Ecco come

Gli alimenti che depurano il fegato

Il buon funzionamento del fegato aiuta a mantenere in salute tutto il corpo. Quando la ghiandola epatica lavora male, è “intasata”, rallenta il suo funzionamento e non riesce più ad espelle le tossine, appesantisce anche il lavoro di reni, intestino e cuore. Per mantenere in buona salute il fegato basta inserire, nella propria alimentazione, una serie di prodotti che aiutano a depurare e migliorare la funzione epatica.

I vegetali che depurano il fegato

Incominciamo dall’aglio che tanti odiano per il forte sapore e perché spesso è poco digeribile. Per migliorare la digeribilità basta togliere il germoglio o utilizzare l’aglio rosso o, ancor meglio, quello nero. Il rosso è più digeribile ma il nero (anche se abbastanza costoso) è insuperabile. Questo alimento attiva gli enzimi che aiutano a eliminare le tossine grazie all’elevata presenza di selenio e allicina.

Barbabietole e carote sono ricche di betacarotene quindi stimolano le funzioni del fegato, mentre rucola, spinaci, cicoria e tarassaco sono ricchi di clorofilla e aiutano il sangue a purificarsi dalle tossine. Servono, inoltre, a neutralizzare pesticidi e metalli pesanti. Broccoli, cavolfiori, cime di rapa e cavoletti incrementano gli enzimi che combattono contro le tossine eliminandole dal fisico, comprese, sembra, quelle cancerogene. Non fate mai mancare carciofi, cardi e asparagi che sono un vero e proprio toccasana per la salute del fegato.

Prodotti che aiutano il fegato

Pompelmo e limoni grazie alla vitamina C, migliorano la funzionalità epatica, mentre le mele, grazie alla pectina, aiutano ad eliminare le tossine dell’apparato digerente. Tra i vari prodotti della natura che giocano a favore del fegato si trovano curcuma e zenzero. Sono due spezie che, se usate fresche, attivano gli enzimi e migliorano, non solo la funzionalità epatica, ma la digestione in generale. Posso essere utilizzate in insalate, zuppe, per condire carne, pesce o preparare ricette di vario genere come potete vedere su cibo.info. Per un uso veloce e pratico si possono anche far macerare nel miele e in questo modo basterà consumarne un cucchiaio al giorno per migliorare la salute del fegato. Altro ruolo molto importante può essere svolto dall’oli: extravergine d’oliva, di semi di canapa o di lino. Sono tutti oli considerati particolarmente benefici per il fegato in quando, inglobando le tossine presenti, alleggeriscono il lavoro del fegato.

Basta consumare giornalmente uno di questi alimenti per aiutare il fegato a restare sano, in abbinamento, ovviamente, ad un’alimentazione sana. Se siete abituati a mangiare cibi pesanti, molto elaborati, fritti, unti, consumare alcolici e fare vita sedentaria, a questi alimenti dovete abbinare un repentino cambio di stile di vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *