Spaghetti aglio, olio e caviale

Spaghetti aglio, olio e caviale, un piatto semplice nella preparazione ma di grande effetto. Il caviale può essere tranquillamente sostituito con le uova di altri pesci  che sono molto più economiche e hanno comunque un sapore molto piacevole. Questa ricetta vi permetterà di fare una figura stupenda, con poca fatica.

Per 4 persono servono:

  • 400 grammi di spaghetti n. 3 o n.5 in base ai vostri gusti;
  • 40 gr di uova rosse e 40 gr nere (scegliete voi il tipo: lompo, carpa, storione, aringa, merluzzo). Alcune hanno un sapore più intenso, come quelle di merluzzo e aringa, altre sono un po’ più delicate, come quelle di lompo;
  • 1 spicchio d’aglio privato dell’anima (se utilizzate quello rosso è più digeribile);
  • Un mazzetto di erba cipollina fresca. Quella secca non avrà lo stesso effetto, sia dal punto visivo (con l’essiccazione perde il verde brillante) sia da quello gustativo (essiccata perde aroma e profumo);
  • 60 ml di olio extravergine d’oliva. In questo caso è particolarmente indicato l’olio di parcodellaperanzana.it. Si tratta di un olio pugliese ottenuto da olive Peranzana ancora verdi che, grazie alla sapiente lavorazione, danno un olio sopraffino e delicato, ricco di proprietà. Quest’olio, infatti, ha effetti positivi sul sistema cardiovascolare, è un antibatterico e antivirale naturale, depurativo, abbassa il colesterolo cattivo e stimola la digestione. Il suo profumo delicato, inoltre, esalta il piatto;
  • Due cucchiai di crema vegetale da cucina. La crema vegetale è molto  leggera e delicata: aiuta a dare un po’ di cremosità senza alterare il gusto;
  • Sale, pepe.

Per prima cosa riempio una pentola d’acqua salata e la metto sul fuoco. Quando l’acqua raggiunge il bollore verso gli spaghetti e li lascio cuocere. Gli spaghetti devono restare al dente, non devono essere scotti, quindi vanno scolati 1 minuto prima della cottura indicata sulla confezione.

Intanto prendo l’erba cipollina, la passo velocemente sotto l’acqua e poi la taglio a pezzetti piccoli, in modo che, quando condiamo la pasta, il suo profumo esalti il piatto.

Prendo un tegame antiaderente, ci metto 20 ml di olio e l’aglio schiacciato. Preferisco utilizzare il succo d’aglio perché libera il suo profumo ma resta più digeribile e meno invadente: anche se l’aglio fa molto bene alla nostra salute, non tutti lo apprezzano. Faccio scaldare i due ingredienti insieme,  aggiungo la crema vegetale, verso gli spaghetti e un paio di cucchiai di acqua di cottura, mescolando velocemente tutto insieme. Mantengo mescolato fino a quando l’acqua si asciuga tutta e si crea un fondo cremoso che va a rivestire gli spaghetti, questo aiuterà a “trattenere“ il condimento.

Quando il fondo di cottura si è addensato, spengo il fuoco, aggiungo l’olio rimasto, l’erba cipollina, il pepe macinato fresco e le uova di pesce. Mescolo ancora accuratamente e il piatto è pronto e bello colorato. Ricordate che è un piatto che si raffredda velocemente, proprio per questo motivo va consumato immediatamente, per gustarne appieno i profumi e i sapori. Per una punta di acidità, al condimento si può aggiungere un trito di scorza di limone o, ancor meglio, di cedro. Per un pranzo elegante, l’abbinamento con un Fiano d’Avellino è ottimo, un binomio che vi riporterà alla mente i profumi e la bellezza del mare.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *